Venezia e la “Libreria Acqua Alta”

il

Annoverata da molti blog e siti turistici fra le chicche da cercare nelle calli veneziane, la Libreria Acqua Alta è diventata negli ultimi anni una di quelle attrazioni “fuori dagli schemi” più comuni da visitare a Venezia, complice una location suggestiva e una buona operazione di promozione marketing. Il negozio occupa il pianterreno di una tipica casetta in Campiello del Tintor, tre stanze e due cortili straboccanti di libri – il retro affaccia sul canale offrendo un’affascinante scorcio, mentre l’entrata è un po’ arretrata rispetto alla strada, il che permette di poter esporre anche all’esterno del negozio.

La prima volta che ne sentii parlare era in un articolo di un blog inglese, dove si elencavano le 10 librerie più strane al mondo. Da allora ho letto diversi articoli entusiastici sul luogo, non deve quindi meravigliare che alla prima occasione di fare un giro a Venezia abbia voluto visitarla… Forse ne ho letto troppo, perché devo ammettere di essere rimasta un po’ delusa. Se nel vostro girovagare per Venezia vi capitate davanti vale la pena fare una visita, ma non vi consiglio di andarci apposta.

Essendo una libreria è più che logico che sia piena zeppa di libri, che in alcuni casi sono però stati trasformati in complementi d’arredo: come la scala e lo stretto ballatoio che vi permette di affacciarvi dal muro di cinta del giardinetto sul retro per godere della suggestiva vista sul canale – le scritte sul muro la definiscono “meravigliosa” ma è un po’ esagerato. La prima cosa che dovete sapere venendo qui è che si tratta di un negozio di “seconda mano”: libri usati, fuori catalogo e pochissime eccezioni fra le guide della città e qualche libro fotografico. Fin qui nulla di speciale, se non fosse che sono tutti pericolosamente impilati su barche o dentro vasche da bagno!

Gli originali contenitori sono utilizzati per salvare la merce dall’acqua alta, che invade la libreria dal portone sul retro, normalmente aperto e attrezzato come un piccolo terrazzo coperto per chi desidera fermarsi un attimo. Subito all’entrata vi accoglierà una bellissima gondola stracarica di libri, attorno alla quale si divide il flusso continuo di turisti diretti verso il cortile sul fondo. Il via vai però risulta abbastanza fastidioso se si desidera soffermarsi un attimo alla ricerca di qualcosa da acquistare. Il caos che vi regna rende molto difficile la ricerca di un qualsiasi testo, munitevi quindi di tanta pazienza e forse potrete trovare quel titolo fuori catalogo che cercavate. Nella speranza che il vostro bottino sia in buone condizioni, purtroppo l’umidità a cui sono sottoposti non aiuta il buon mantenimento della carta, mentre l’odore di muffa nelle nicchie più nascoste potrebbe farvi desistere da una visita più approfondita…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...