Ricami di luce

Il titolo evocativo di questo post è in realtà quello della bellissima mostra che Palazzo Morando | Costume Moda Immagine ha dedicato al ricamo con paillettes e lustrini, in corso dal 15 dicembre al 2 luglio 2017 presso i locali del museo – situato nel cuore del Quadrilatero della moda milanese.

Milano, città della moda per eccellenza, era fino a pochi anni fa sprovvista di un vero e proprio Museo che rendesse omaggio a questo settore che l’ha resa famosa in tutto il mondo. Ma poi il Museo di Palazzo Morando ha assunto questo ruolo, esponendo a rotazione gli abiti delle Civiche raccolte Storiche. In questo contesto si innesta la mostra “Ricami di Luce”, che analizza la tecnica del ricamo con paillettes in una serie di venti abiti, datati dal 1770 al 2004.

Il percorso della mostra parte dalla nascita di questi ornamenti, le cui origini risalgono al XV secolo quando la mageta – anellino che proteggeva le asole in cui passavano i lacci degli abiti – diviene un elemento decorativo. Inizialmente fatte di metallo (ferro, ottone ma anche oro e argento) il progresso tecnico permette di usare anche materiali più leggeri come gelatine colorate e persino squame di pesce o acetato di cellulosa (quello per le pellicole fotografiche per intenderci). Oltre alla storia di ripercorrono anche le tecniche di applicazione, ben cinque!

Dopo la prima sala inizia il percorso storico vero e proprio, che porta dalle elaborate lavorazioni del tardo Settecento ai tessuti ricoperti di paillettes degli anni ’80, passando per le forme eteree della moda degli anni ’20 e la ricchezza degli anni ’50. Come potrete immaginare il Novecento è il secolo più rappresentato, con almeno un abito per ogni decennio, ma a lasciarvi a bocca aperta ci penserà un abito ancora da confezionare probabilmente appartenuto a Elisa Baciocchi, sorella di Napoleone. Non solo per la delicatezza dei motivi ricamati, ma anche per la tecnica utilizzata – se vi intendete un pochino di ricamo e sartoria sarà una vera rivelazione! Anche se ad essere sincera quello che mi ha rapito il cuore è un modello della fine degli anni ’40, in crespo di lana blu con paillettes tono su tono.

In caso non sappiate cosa fare nei prossimi giorni di vacanza, mie care appassionate di moda, vi consiglio quindi una puntatina a Palazzo Morando, in via Sant’Andrea 6 (una traversa di Montenapoleone) per andare a visitare “Ricami di Luce. Paillettes e lustrini nella moda di Palazzo Morando 1770-2004” a cura di Gian Luca Bovenzi, Barbara De Dominicis e Ilaria De Palma.  Fra l’altro la guida all’esposizione disponibile gratuitamente è piena di approfondimenti storici e curiosità molto interessati. Per maggiori informazioni vi lascio sito e pagina Facebook del Museo. Per fortuna la cartella stampa della mostra è disponibile online, così riesco a lasciarvi anche una piccola gallery!

Per il momento vi saluto, ci troviamo dopo le feste con una meta da sogno!

Le immagini sono prese da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio. Qualora la pubblicazione violasse diritti d’autore vogliate comunicarlo via email e saranno rimosse.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...