Manzini Market: un giro nello Swaziland

Lo Swaziland è una delle ultime monarchie ancora esistenti. Circondato su tre lati dal Sudafrica e sul quarto dal Mozambico, poverissimo e con un livello di sviluppo economico quasi inesistente, il paese vive di quel poco turismo che lo attraversa per passare da una parte all’altra del Sudafrica. Non c’è da stupirsi quindi che il Mercato di Manzini, la prima “città” che si trova sulla strada partendo dal Kruger, venga riportato da tutte le guide turistiche.

In effetti è un buon posto per comprare artigianato locale, con prezzi se possibile migliori che non al di là del confine. La parte turistica del mercato è situata in una struttura sopraelevata, pulita e ordinata rispetto a tutto il resto. La prima impressione è quella di entrare in una specie di fiera dell’artigianato, lungo gli stretti corridoi si allineano bancarelle di ogni genere mentre le venditrici si riuniscono in piccoli gruppetti – pronte ad assistervi con un consiglio nell’acquisto e soprattutto alla contrattazione. Ad un primo impatto ho pensato ad una specie di “trappola per turisti”, da sconsigliare a dispetto di tutte le guide turistiche; impressione dovuta anche alla presenza di pochissime persone a parte il nostro gruppo. Meno battuto dai grandi tour e di certo non accessibile ai locali è però un’esperienza molto interessante, essendo circondato dal mercato quotidiano che offre diversi spunti fotografici e di riflessione…

Parliamo però della versione turistica, ho detto che vi si trova un po’ di tutto ma selezionate con attenzione – non proprio tutto è artigianato, soprattutto nel caso dei prodotti tessili e delle stoviglie in legno. Per collane e ornamenti in perline il dubbio dell’artigianalità non sussiste, è piuttosto frequente che per portare avanti una trattativa la proprietaria della bancarella metterà da parte le ultime creazioni. Io ho acquistato un completo collana e orecchini in verde e nero, che mi è piaciuto molto da subito. Oltre a questa versione sarà possibile trovare anche collari e pettorine in perline, tipiche degli abiti tribali, generalmente con i colori bianco, rosso, giallo e blu. Sicuramente più difficili da indossare sono indicati per chi ha un look molto personale.

collana_orecchini
Collana e orecchini di perline acquistati presso il mercato di Manzini

La scelta fra le stoviglie di legno è semplicemente imbarazzante: dalle ceste in vimini ai portafrutta, dalle ciotole ai sottobicchieri… Colori naturali o legno dipinto, potrete scegliere a seconda dei vostri gusti e del posto che avete in valigia! Se ne avete molto potrete curiosare anche fra piccoli pezzi di mobilia come sedute, tavolini e gli onnipresenti tamburi. Fra i soprammobili troverete anche oggetti fatti con fil di ferro e lattine, a ricordarvi che in fin dei conti tutto il mondo è paese…

Vassoi in legno intagliato e dipinto

Per Manzini e lo Swaziland è tutto, ci troviamo settimana prossima per l’ultimo appuntamento in continente africano…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...