Top 10 degli “orrori” di Natale

Veloce guida per non farsi cogliere impreparati dai regali di Natale

Ci siamo! Fra meno di un mese è Natale, quel magico periodo dell’anno che grandi e piccini attendono con trepidazione. Ma che come sempre è preceduto dal periodo buio dell’acquisto dei regali. Girando fra blog e riviste stanno fiorendo numerosi articoli dedicati alle idee più belle e a quelle più kitsch per i vostri regali. Le opinioni sono fortemente contrastanti, ad esempio ho trovato qualcuno che suggeriva di non regalare mai libri… Io adoro chi regala un libro! Che piaccia o no la lettura è pur sempre una scoperta!

Beh inutile dilungarsi troppo, di seguito trovate la mia lista di regali a cui stare attenti…

  1. Le cornici, sconsigliate da molti, in realtà con qualche piccolo accorgimento possono diventare regali speciali. Di per sé sono contenitori di ricordi, non regalatele mai vuote ma scegliete una foto scattata con o per il destinatario, le regalerete un ricordo. (PS: magari scegliete un design semplice o moderno)
  1. Soprammobili: un vasto capitolo di statuine, scatole, posacenere e chi più ne ha più ne metta, in cui la fantasia del sadico si sbizzarrisce, rivelando spesso il dubbio gusto dell’acquirente. Purtroppo le tendenze d’arredamento degli ultimi anni fra shabby chic, country e brocantage hanno ulteriormente minato ogni proposito di avere una casa sobria. Non fraintendete, alcune cose sono davvero carine ma… Ricordatevi di non esagerare e non distribuirli a caso!
  2. Oggetti strani e regali divertenti: avete mai ricevuto in regalo un apple peeler? O un massaggiatore da testa? Sono oggetti che userete incessantemente per le 2 settimane successive al Natale, quanto meno per divertirvi, poi finiranno nel dimenticatoio. Preso atto di questo assicuratevi che la loro funzione sia viene capita da chi lo riceve, o sarà imbarazzante per entrambi! I regali divertenti e scherzosi sono invece più indicati per i compleanni, ma se non potete resistere assicuratevi che l’intento burlone sia compreso.
  3. Oggettistica natalizia: mi spiegate il senso di regalare palle, piatti, palette, porta panettoni e altre amenità con decorazioni di tema natalizio? Vale anche il pannolenci, anche se è tanto carino.
  4. Candele, incensi e profumatori: belle le candele a forma di Babbo Natale… E il porta candele a forma di slitta con renne? Vorreste lasciarlo su quella bancarella? Ecco, fatelo! Insieme a diffusori, bruciatori d’incensi, candele profumate e chi più ne ha più ne metta. Se proprio non sapete resistere allora tenete presente due regole base: 1. incensi e profumi sono soggettivi e possono risultare fastidiosi curatevi di prendere fragranze non troppo dolci o invasive, 2. di candele è pieno il mondo evitate le composizioni da cimitero e quelle falliche…
  5. Stoviglie: questo è forse un trauma che risale ai tempi della mia infanzia e alla faccia di mia madre quando a Natale apriva l’ennesimo servizio di bicchieri o l’ennesima ciotola in finto baccarat che le regalava mia nonna… Alcuni di quegli oggetti sono entrati a far parte del mio corredo casalingo e nonostante l’uso quotidiano sono indistruttibili!
  6. Stop alle fantasie tirolesi: c’è la strana convinzione che le fantasie tirolesi facciano Natale. Sfatiamo questo mito! Non tutte le case sono adatte all’addobbo stile baita (e non tutti i proprietari lo apprezzano).
  7. Pantofole & co.: pantofole, babbucce e calzettoni vanno bene se le dovete regalare a vostra nonna, o se è la nonna a regalarveli. Per tutti gli altri generi di rapporto meglio evitare.
  8. Feltro e lana cotta: è tutta una questione di stile, a 16 anni adoravo le borse di lana cotta, a 35 faccio ridere. I cappelli vanno provati prima di essere comprati se volete che la vostra vittima li usi. Per le fantastiche scarpette di feltro con ricamati Edelweiss, che ho notato su alcune bancarelle, vi rimando ai punti 7 e 8. Sentitevi però liberi sui piccoli decori: collane, spille, braccialetti o oggetti da borsetta.
  9. Biancheria: dai completini super sexy ai pigiamoni pelosi con decori imbarazzanti. Ecco, per l’intimo a meno che non si tratti del vostro/a fidanzato/a – nel qual caso la scelta potrebbe essere un modo divertente per rafforzare la vostra intimità, forse è meglio evitare. Per il capitolo pigiamoni indegni persino di Bridget Jones invece, anche se si tratta della vostra migliore amica magari single incallita e proprietaria di 15 gatti… Beh, lasciate che se lo compri da sola! Dimostratevi davvero amiche e ricordatele che l’amor proprio è importante per sé stesse in primis!

E voi cosa NON vorreste mai trovare sotto l’albero?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...